NEWS

07/03/2013 6.45

Commodity trading

Petrolio: pericolosa una discesa al di sotto di quota 89,40 dollari

di Gianluca Defendi




Petrolio: pericolosa una discesa al di sotto di quota 89,40 dollari

Nella seduta di mercoledì il petrolio (analizzato tramite il contratto E-Mini Crude Oil future quotato al Cme) ha subito una veloce correzione con le quotazioni che sono scese fino in area 89,60-89,50 dollari. La situazione tecnica di breve termine rimane quindi precaria con i principali indicatori direzionali, Macd e Parabolic Sar, che si trovano ancora in posizione short. Un primo segnale di forza arriverà con il ritorno al di sopra di 91,20$: il superamento di quest’’ultimo livello può innescare un rimbalzo tecnico che dovrà tuttavia affrontare un primo ostacolo a quota 92 e una seconda resistenza, in area 93,20-93,30 dollari. Da un punto di vista grafico, tuttavia, solo il ritorno al di sopra di quota 93,50 potrebbe fornire un segnale d’inversione rialzista. Pericolosa invece una discesa sotto 89,40 in quanto può innescare un’ulteriore flessione verso 88,70-88,50 prima e attorno a quota 87,60-87,50 poi. (riproduzione riservata)

Gianluca Defendi




 
 

Vota
0 Voti