CFD - Contracts for difference


Descrizione Trend 1° target 2° target
Dow Jones
Long
16.504
16.531
Nasdaq
Neutral
-
-
S&P500
Long
1.870
1.873
Dax
Short
9.270
9.189
EuroStoxx50
Neutral
-
-
Ftse Mib
Long
21.776
21.857
Cac40
Long
4.421
4.426
Ibex35
Neutral
-
-
Nikkei225
Neutral
-
-
Hang Seng
Neutral
-
-
Target individuati secondo la tecnica dei pivot point
Elaborazioni aggiornate al 17/04/2014

Trading monitor

Euro/dollaro: primo target rialzista a 1,3845

In Italia interessanti i punti di vista scaturiti sulla situazione attuale da due società di rating tra le più importanti. Moody’s, sostiene che le prospettive del debito passano a “stabili” da “negative” mentre Fitch pone l’accento sulla volatilità dei governi italiani che non consentirebbe di sviluppare le auspicate riforme strutturali. In Europa alcuni esponenti della Bce parlano della possibilità di tassi negativi e lo fanno proprio mentre l’euro si porta...

18/02/2014 10.55

Strategie su indici, valute e commodity

Investec, atteso un periodo di consolidamento

“ I mercati stanno attraversando un periodo di consolidamento, dopo il lungo r ally degli ultimi 18 mesi circa”, ha spiegarlo è la società di asset management Investerc. Riteniamo che l’andamento di settori e regioni rifletta questa nuova fase, come dimostrano il rimbalzo dei titoli di qualità, dopo un inizio d’anno difficile, e le correzioni di alcune tra le scommesse nei segmenti interessati dal momentum più forte, quali ad esempio...

11/04/2014 15.45

Etf Securities: l’80% degli etc sono short di euro/dollaro

Gli investitori istituzionali e retail che hanno comprato etc sulle valute non hanno dubbi sulla futura direzione del cambio euro dollaro. La tendenza sarà ribassista. La segnalazione arriva da Massimo Siano, responsabile del desk italiano di Etf Securities. L’80% dell’intera raccolta è infatti short sull’euro-dollaro. I dati sulle posizioni sul principale cross valutario non sono l’unica indicazione che è arrivata da Siano. Nel corso...

04/04/2014 15.05

Goldman Sachs, ecco cosa spingerebbe la Bce a intervenire

Un euro dollaro sopra 1,40 e un ulteriore indebolimento dell’inflazione potrebbero spingere la Bce ad un intervento di politica monetaria. La previsione è di Dirck Shumacher capo economista di Goldman Sachs. L’operatore si spinge a fissare anche una data per l’iniziativa fissandola al 3 aprile, quando ci sarà il prossimo meeting di politica monetaria. Shumacher entra anche nel dettaglio dell’iniziativa sottolineando come non solo sia necessario il...

28/03/2014 11.30

  USD | GBP | JPY | CHF | AUD | NZD