Milano Finanza
Giovedì 21 Agosto 2014 - Ore 16:00




borsa italiana




  


FUTUREVALOREVAR %ORA
Ftse Mib19.8811,40%15.43.28
All Share21.1071,36%15.43.30
Star17.6740,87%15.43.00
Mid Cap26.1541,15%15.43.30
Small Cap17.6620,96%15.43.30
Micro Cap20.5660,10%15.43.30

Analisi e previsioni

Ftse Mib future: spunti operativi per giovedì 21 agosto

Ancora una giornata interlocutoria per il Ftse Mib future, che ha di fatto replicato la seduta precedente, senza offrire spunti di rilievo: dopo un’apertura a 19.600 punti, il derivato ha infatti iniziato una nuova fase di consolidamento tra 19.550 e 19.700, che si è protratta senza sussulti fino alla chiusura. Il quadro tecnico rimane contrastato, anche se questa ulteriore conferma sopra 19.500-19.450 punti rivela un’interessante capacità di tenuta da parte del principale benchmark di piazza Affari: proprio sfruttando questa base...

21/08/2014 8.30


Sentiment di mercato

L'indice Pmi Ue frena ma la Germania tiene, Ftse Mib in rialzo

Nuova frenata dell'indice Pmi nell'area euro. Ad agosto l'indice composito è sceso a 52,8 punti rispetto ai 53,8 del mese precedente. Il dato è inferiore alle stime degli economisti che indicavano un livello a 53,4. La flessione è più accentuata per il settore manifatturiero da 51,8 a 50,8, il minimo dal luglio 2013 (le stime erano per un indice a quota 51,3), mentre per il settore servizi l'indice è calato da 54,2 a 53,5. "Non vediamo ancora una ripresa che si afferma veramente. Se guardiamo alle cose non riusciamo a dire: sì, siamo al punto in cui la zona euro ha superato tutte le sue difficoltà", ha commentato Rob Dobson, economista di Markit, la società che elabora il rapporto. Inoltre, secondo Markit, deve ancora essere valutato appieno l'effetto sull'economia europea delle sanzioni e delle crescenti tensioni con la Russia. Si è però mantenuto in crescita il settore privato tedesco. La stima flash dell'indice Pmi composito tedesco è scesa a 54,9 punti dai 55,7 di...

21/08/2014 10.45
grafico

News & Alert di piazza Affari

Mps non sta al passo con le altre banche

Piazza Affari testa i massimi di giornata grazie alle utility e ai bancari. Fa eccezione Monte dei Paschi di Siena per cui Exane ha rivisto la stima di perdita netta 2014 da 205 a 950 mln di euro. Si attende un mini utile nel 2015 (60 mln) e un profitto inferiore al target del business plan nel 2017 (725 mln). Target price tagliato a 12,5 euro (rating neutral)

21/08/2014 15.15

Piazza Affari riscopre le utility

Grazie al calo del costo del debito italiano (a fronte di un calo dello 0,5% del costo medio del debito ora al 4%, A2A avrebbe risparmi superiori a 150 milioni l'anno) e alle attese per l'approvazione del decreto Sblocca Italia da parte del governo, tutti i titoli delle utility italiane sono su di giri con volumi sostenuti. Nel caso poi di Iren ed Hera Kepler si aspetta risultati positivi

21/08/2014 14.00

Unicredit: superata la resistenza chiave a 5,70 euro

Primo segnale di forza per Unicredit, che ha violato la resistenza di breve a 5,70 euro, forzando una congestione che durava ormai da due settimane: una conferma di questo breakout potrà...

21/08/2014 13.30

Telecom, voci di un interesse di Vodafone per Tim Brasil

Secondo il quotidiano O Estado de S. Paulo il colosso inglese starebbe preparando l'acquisizione della società di telefonia mobile brasiliana di Telecom Italia, pronta a sua volta a fare un'offerta a Vivendi per GVT per poi fondere l'operatore proprio con Tim Brasil. Per Banca Akros può rappresentare un'alternativa ragionevole per l'ex monopolista italiano e aprire il dibattito tra i membri del cda circa la possibilità di continuare la guerra di offerte su GVT

21/08/2014 11.45

Enel Green Power: importante una conferma sopra 2,01-2,02 euro

Prosegue il movimento positivo di Enel Green Power, che ormai ha completamente annullato la violenta correzione di inizio mese: nella mattinata odierna il titolo ha forzato anche la resistenza in...

21/08/2014 11.00

Eni, da progetto Deka picco di produzione entro primi mesi 2015

Attraverso la controllata Ieoc Production Bv, in jv con BP Egypt, il colosso oil ha avviato la produzione del progetto Denis-Karawan attraverso il nuovo pozzo sottomarino Denise South 6, con una produzione di 1,8 milioni di metri cubi di gas al giorno. L'obiettivo è una quota operata complessiva di 6,5 milioni di metri cubi di gas al giorno

21/08/2014 10.55

Terna, occhio agli investimenti imposti per Admie

Mentre Terna e le altre tre pretendenti stanno effettuando la due diligence sulla greca Admie, di cui il governo ha messo in vendita il 66%, Atene ha chiesto al nuovo entrante investimenti tra 2 e 2,5 mld di euro. Un'acquisizione a leva porterebbe il rapporto debito netto/RAB 2015 di Terna al 57,4%, vicino al limite del 60% imposto dalle agenzie di rating

21/08/2014 10.20

Lo shopping di Infineon spingerà STM ad accelerare sull'M&A

Il gruppo tedesco ha siglato ieri un accordo per acquistare la statunitense International Rectifier per un controvalore in contanti di 3 mld di dollari. L'operazione può accelerare il processo di consolidamento nel settore e coinvolgere STM che di recente ha accumulato un miliardo di euro di cassa. In borsa l'azione è favorita dal rafforzamento del dollaro

21/08/2014 9.35

Ftse Mib frenato da Pmi Cina, Luxottica in ripresa

L'indice Pmi manifatturiero Hsbc cinese è calato ad agosto sui minimi degli ultimi due mesi a 50,3 punti, resta comunque in territorio di espansione. Sotto i riflettori l'incontro annuale dei banchieri centrali a Jackson Hole. Luxottica si riserva di affrontare il dossier dell'ad Guerra in un cda di prossima convocazione: è già partito il totonomine

21/08/2014 9.00

Seduta incolore per Piazza Affari in attesa delle minute Fomc

I verbali della riunione del 29 e 30 luglio della Fed potrebbero fornire indicazioni sulle prospettive dei tassi di interesse in America. Il dollaro si è rafforzato ancora sull'euro. Spread Btp/Bund a ridosso di 160 punti base. Contrastati gli energetici e le banche con Bper sotto pressione. Male Luxottica. Ingessata Telecom Italia

20/08/2014 17.30





Torna in Alto