Milano Finanza
Venerdì 19 Settembre 2014 - Ore 13:45




borsa italiana




  


FUTUREVALOREVAR %ORA
Ftse Mib21.1440,07%13.29.10
All Share22.3500,05%13.29.00
Star18.2820,08%13.29.00
Mid Cap26.762-0,31%13.29.00
Small Cap18.3640,04%13.29.00
Micro Cap22.6080,40%13.29.00

Analisi e previsioni

FtseMib future: spunti operativi per venerdì 19 settembre

E’ stata una seduta contrastata per il mercato azionario italiano che ha tentato un allungo ma è stato respinto da importanti barriere grafiche. Il FtseMib future ( con scadenza dicembre 2014, che da questa mattina diventa il future di riferimento e che tratta 110 punti in meno rispetto al valore dell’indice ), dopo un’apertura a 21.020, si è appoggiato a quota 20.950 prima di effettuare un veloce balzo in avanti che ha spinto i prezzi in area 21.170-21.175. Da questa zona è poi iniziata una pericolosa correzione intraday,...

19/09/2014 6.15


Sentiment di mercato

Ftse Mib in rally dopo il "no" della Scozia, banche toniche

Il Ftse Mib guadagna l'1,04% a 21.348 punti dopo la vittoria del no al referendum scozzese. Gli investitori si domandano ora dove sono indirizzati i mercati e quali saranno i prossimi avvenimenti. Dopo il superamento della Federal Reserve di mercoledì sera, della prima Tltro di ieri e accantonata la problematica degli eventuali effetti che avrebbe potuto avere una vittoria del sì del referendum scozzese, per il segretario generale di Assiom Forex, Claudia Segre, il focus tornerà a concentrarsi sull'aspetto macroeconomico e sulle tensioni geopolitiche. A livello domestico, in Europa, l'attenzione sarà soprattutto sull'esito degli asset quality review e degli stress test della Bce. Per il capo analista di Nordea, Jan von Gerich, il distacco tra il si e il no mostra un "risultato chiaro e questo dovrebbe sostenere i prezzi dell'azionario. L'attenzione si sposterà anche in Catalogna, dove il Parlamento regionale sta per votare su una legge che consenta al governo della...

19/09/2014 11.30
grafico

News & Alert di piazza Affari

STM non fornisce più il nuovo iPhone e cala in borsa

Il gruppo, che aveva fornito le versioni 4 e 5 dell'iPhone del giroscopio, non sarà più il fornitore del componente per la sesta edizione dello Smartphone di Cupertino. Credit Suisse (underperform) stima un impatto minimo negativo del 5% sull'ebit del gruppo. Ma per Equita il cambio euro/dollaro dovrebbe più che compensare le perdite

19/09/2014 12.50

Cattolica Assicurazioni, con aumento pronta ad aggregazioni

La compagnia vuole cogliere ogni opportunità di crescita anche per linee esterne. L'operazione di rafforzamento patrimoniale verrà eseguita tra ottobre e novembre. Il pay-out nell'arco del piano sarà compreso tra 50% e 60%

19/09/2014 12.20

Tenaris, l'Argentina vuole attrarre gli investimenti nell'Oil&Gas

Il governo federale argentino e i governatori delle province hanno trovato un accordo per rivedere la legge sull'energia che andrà a sostituire quella del 1967, con l'obiettivo di aumentare gli investimenti nel Paese nel settore Oil&Gas. L'Argentina rappresenta l'8% del fatturato 2014 di Tenaris e per Equita è un potenziale upside per il titolo

19/09/2014 12.10

Cattolica Ass. vede l'utile 2017 a 209 mln ma vara aumento da 500 mln

La compagnia punta a raggiungere nel 2017 un utile netto consolidato raddoppiato rispetto ai 109 mln di euro del 2013, un Roe al 9% e una raccolta premi complessiva di 5,8 mld. Target troppo aggressivi per gli analisti. Sono alcuni dei target del piano di impresa 2014-2017. Previsti investimenti per 100 mln e un'iniezione a sorpresa di capitale fresco per 500 mln che il mercato non digerisce

19/09/2014 10.50

Enel: nuovo segnale di forza sopra 4,26-4,27 euro

Avvio di seduta molto promettente per Enel, che sta proseguendo il recupero di ieri e ha già raggiunto la resistenza di breve a 4,26-4,27 euro: proprio il breakout di questo livello...

19/09/2014 10.15

Telecom, Vivendi valuta il 5,7% 1,01 miliardi

Il gruppo francese ha firmato l'accordo finale per la vendita della divisione brasiliana Gvt alla spagnola Telefonica per 4,66 mld di euro. Il gruppo francese riceverà il 5,7% di Telecom Italia (l'8,3% dei diritti di voto) per un valore di mercato di 1,01 mld di euro e il 7,4% dei titoli di Telefonica Brasil (2,02 mld). Telecom Italia sempre più public company

19/09/2014 9.50

Generali: il titolo prova un interessante balzo in avanti

La situazione tecnica di Generali appare costruttiva. Il titolo ha infatti compiuto un veloce recupero ed è tornato a contatto con la solida resistenza grafica posta in area 16,50 euro. Il breakout...

19/09/2014 8.15

Euro-dollaro: primo segnale di tenuta con il ritorno sopra 1,30

Nella giornata di giovedì il cambio euro-dollaro è sceso in area 1,2840-1,2835 prima di iniziare un difficile rimbalzo tecnico. La struttura grafica di breve termine rimane precaria e solo il forte...

19/09/2014 6.40

Cnh fornirà in esclusiva i motori diesel Euro 6 di Tata Daewoo

Fpt Industrial, società del gruppo italo-canadese, ha stipulato un accordo con l'azienda sudcoreana per la fornitura esclusiva di motori diesel Nef (6,7 litri) e Cursor (9, 11 e 13 litri). I motori, conformi ai livelli di emissione Euro 6, equipaggeranno tutta la gamma destinata al mercato locale

18/09/2014 18.45

Tlc in Italia, nel 2013 boom di smartphone e tablet

Il settore delle telecomunicazioni in Italia ha registrato un calo del fatturato del 7% lo scorso anno rispetto al 2012 (-2,4%). Ma gli smartphone e i tablet sono aumentati del 23% e del 26%. Il Bel Paese è sotto media Ue in banda larga e ultralarga. L'economia digitale varrà 40 mld di euro nel 2016

18/09/2014 16.40





Torna in Alto